L’unico vero modo per ridurre i costi della bolletta elettrica

La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è un argomento al quale tutti noi siamo particolarmente sensibili. 

Da quando si è conclusa l’era del Conto Energia e dei grandi investimenti dai quali trarre guadagno, abbiamo cominciato a vedere il fotovoltaico da un altro punto di vista, cioè quello dell’ AUTOCONSUMO. Oggi, infatti, l’energia autoprodotta può essere consumata direttamente oppure accumulata in batterie.

Da dove cominciare?

FAI UN'ANALISI DEI TUOI CONSUMI

Dedica un po’ di tempo allo studio della bolletta elettrica. Sappiamo che a volte può essere un po’ difficile, ma solo in questo modo potrai sapere quali sono i tuoi consumi e le tue abitudini di gestione dell’energia elettrica.

Analizzale con attenzione così ci aiuterai a capire meglio le tue necessità e la dimensione dell’impianto da proporti.

AFFIDATI AD UN ESPERTO

Fai attenzione perchè ci sono ancora molti ciarlatani in questo campo.

Noi non siamo venditori improvvisati, ma tecnici del settore. Per questo possiamo darti tutti i chiarimenti di cui hai bisogno.

Inoltre, il primo impianto fotovoltaico in autoconsumo l’abbiamo installato proprio a casa nostra, quindi ti possiamo mostrare le nostre bollette!

VALUTA LA SPESA ED IL RIENTRO ECONOMICO

Non c’è dubbio che chi ha intenzione di fare un investimento di questo tipo si aspetta di avere anche un ritorno economico negli anni.

Fai questa valutazione considerando che, attualmente, puoi godere anche di detrazioni fiscali ed iva agevolata.

N

REALIZZA IL TUO PROGETTO

Una volta che l’impianto sarà installato sopra il tuo tetto – nel massimo rispetto delle norme di sicurezza – potrai gestirlo comodamente dal tuo computer, tablet o cellulare. Grazie ad una apposita applicazione potrai verificare, in tempo reale, quanto stai producendo e quanto stai consumando. Più comodo di così?

r

Non è obbligatorio vendere al Gestore di rete l’energia prodotta in esubero e non consumata. E’ molto più conveniente convogliarla – oltre che nelle batterie (se si decide di installarle) – verso altre necessità. Per esempio, con l’energia in esubero puoi riscaldare l’acqua calda sanitaria e risparmiare sulla bolletta del gas. Questo meccanismo è consentito grazie ad un sistema di automazione che abbiamo progettato e testato presso la nostra azienda. Se sei interessato, contattaci per una consulenza gratuita!

 Vuoi qualche informazione sulle batterie per l’accumulo di energia?

Sfoglia la gallery